Matera: un weekend nella città dei sassi

Matera, capitale della cultura 2019.
Un weekend all’insegna della meraviglia.

Basta si prenota: occasione speciale, anniversario dei 5 anni di fidanzamento con il mio ragazzo. Una piccola fuga romantica, in una città che sicuramente ci avrebbe lasciato a bocca aperta.
Ma quale bocca aperta, spalancata!!! 

Ma voi la conoscete Matera?
Conosciuta come la città di pietra per via dei suoi sassi é riconosciuta come Patrimonio UNESCO.

Matera sassi redbetter

Matera sassi redbetter

I sassi sono delle case-grotta scavate nella pietra, abitate già all’epoca del Neolitico: una cosa unica al mondo!
I Sassi inoltre sono costruiti sulla gravina, sulla quale sorge la città: le gravine sono un particolare fenomeno tipico delle Murge (fra Basilicata e Puglia) dove l’acqua ha scavato per millenni la roccia creando dei canyon profondissimi ed aridi, alla fine dei quali scorre un ruscello.

Matera sassi redbetter

Matera sassi redbetter


Come raggiungere Matera

Ma ritorniamo a noi ….Abbiamo raggiunto Matera con l’auto, ma ci sono centinaia di compagnie di bus privati che portano fino al centro, oltre che ai treni!!
Ho preferito scegliere un albergo a 100m dai sassi, nella città. Così facendo potevamo facilmente parcheggiare (ve lo consiglio se come me deciderete di muovervi autonomamente!). E poi…camminare nei sassi con le valige non è proprio una passeggiata!!!! Quindi meglio restare nella città nuova. 

Matera sassi redbetter

Matera sassi redbetter

 


Quanto restare?

Un weekend va più che bene, soprattutto in questo periodo. Matera è caldissima perché i sassi bianchi riflettono il sole, quindi il primo consiglio è: evitate l’estate!!!
Attrezzatevi di fotocamera e di scarpette comode, ma soprattutto siate amanti delle scale!!! I posti più belli si trovano proprio in cima a delle rampe assurde!!! E questi punti panoramici vi toglieranno il fiato (sempre se non ve l’ha già tolto la salita!!).

Matera sassi redbetter

Per muoverci abbiamo usato delle mappe cartacee (un tuffo nel passato …adoro!) forniteci dall’albergo. Ma sicuramente il secondo consiglio è quello di perdervi fra i sassi. Iniziate a camminare, ogni stradina vi porterà a dei posti unici.


Cosa non potete proprio perdervi?

Sicuramente le meravigliose Chiese Rupestri, scavate direttamente nella roccia, costruite fra IX e X secolo.
Ci sono dei pacchetti per visitarle tutte (costo 6€ adulti – 4,50€ studenti).
La cosa che ha colpito di più me e Nando è stata la cura degli affreschi: sono ancora intatti in alcune di queste chiese e questo testimonia come i sassi conservino bene i loro interni.

Matera sassi redbetter

Matera sassi redbetter

 

Da vedere c’è anche la Cattedrale Maria SS. Della Bruna e Sant’ Eustachio, il Duomo di Matera
Qui c’è il solito effetto “WOOOW” che mi colpisce spesso quando visito opere architettoniche così sontuose e imponenti.
(Detto fra noi l’interno barocco mi ha troppo ricordato la Chiesa del Gesù Nuovo nella mia Napoli).

 Matera sassi redbetter

Matera sassi redbetter

Matera sassi redbetter

 

Allontanatevi un po’ e andate anche alla scoperta delle Murge, la parte opposta a Matera. Qui si organizzano anche delle escursioni, alla scoperta delle varie grotte.
Ok io soffro dannatamente di vertigine ma quando si tratta di fotografare non ci sono scuse!! 

Matera sassi redbetter

Matera sassi redbetter

Matera sassi redbetter


Cosa mangiare

Matera mi ha stupita per la sua ricchezza culinaria ( cosa che le ha regalato un milione di punti! ).
Famosa per i formaggi, dalla burrata al pecorino e soprattutto dalla pasta fresca come orecchiette e cavatelli.
…w l’ingrasso.

Matera sassi redbetter

Matera sassi redbetter

Matera sassi redbetter


In sintesi …

L’Augurio migliore che possa farvi è quello di vistare presto la meravigliosa Matera. 

One comment Add yours

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.