Lisbona, Sintra e Pasteis De Nata

“Cacaooo meravigliaaaao

Che meraviglia sto cacao meravigliao…”

Immaginate due Napulegne che si aggirano per la bella Lisbona cantando questa canzone in modo da sentirsi assolutamente integrate nella movida.

Beh mai scelta fu più errata.

Il portoghese è una lingua assurda e affascinante che mi ha colpita tantissimo, ma mai quanto le innumerevoli somiglianze fra Lisbona e Napoli. Due grandi città colorate, con le persone più disponibili del mondo che ti accompagnano fino alla meta con sorriso e simpatia, due luoghi ricchi di storia e di scorci mozzafiato.

Alla fine di questa mia guida vi chiederò sempre la solita cosa: vi ho convinto a visitare la capitale portoghese?

Alloggio

Come vi ho anticipato nel mio profilo Instagram ho avuto l’immensa possibilità di essere ospitata da due strutture d’eccellenza …per tutte le tasche eh!! Se c’è una cosa che odio è vedermi consigliate solo le classiche mega strutture da 2000€ a notte. Grazie caro blogger X ma con questo prezzo riuscivo a cercarmele anche da sola !!

Lisboa Carmo Hotel

(Rua de Oliveira ao Carmo 1, largo do Carmo, 1200-307)

Situato nel quartiere Baixia-Chiado questo meraviglioso hotel affaccia direttamente sul Monastero Do Carmo (una delle strutture più belle di Lisbona che vi farò vedere dopo, nella sezione “cosa vedere”).

Beh cosa dire?

Un albergo assurdo, dalla posizione strategia e vista mozzafiato. Le camere sono essenziali e moderne, con dei tocchi di design che le rendono uniche (vogliamo parlare della vasca in camera?).

Sono stata ospite della suite Premium con vista e addormentarmi tutte le sere guardando Lisbona illuminata …è paradiso guagliù.

In più lo staff gentilissimo mi ha coccolata dalla mattina alla sera, dalla colazione alla Nepresso in camera (della serie siamo napoletane vulimm o cafè!).

Volevo parlarvi però in maniera più dettagliata della colazione. La sala è accogliente e calda, con un albero di Natale più alto di me, dove un paio di sere a settimana c’è anche in sottofondo della musica live. La colazione mi ha stupita: tutti prodotti freschissimi e sfornati al momento. Il loro concept è quello di farci sentire a casa, quindi prendere solo alimenti di alta qualità, come se noi andassimo a fare la spesa. Dal dolce al salato, dalle buonissime spremute alle pasteis de nata (il dolce tipico di Lisbona, pastasfoglia ripiena di crema pasticciera. Le ho amate più di mia madre).

E inoltre massima trasparenza sulla composizione e ingredienti, che per me che sono un soggetto allergico non è cosa da poco.

Back To Lisbon Hostel

(Rua de Santo Amaro 34, 1200-803)

L’altra struttura che ci ha ospitato è il Back To Lisbon, un ostello sviluppato su 3 piani, contornati da maioliche (le famose azulejos) e da dettagli in legno. Ostello non significa struttura sporca e confusionaria, leviamoci dalla testa questo concetto anni 70. Qui parliamo di camere private di alta qualità, dalla pulizia maniacale e dai comfort unici. L’unica differenza degli hotel è la condivisione, un concetto che mi sta molto a cuore!! Condividere e socializzare con ragazzi di tutto il mondo, conoscere storie di vita, le loro culture e modi, per esempio gestire la propria routine, dalla colazione al tipo di viaggio. Non c’è niente di più bello nel portarsi a casa amicizie con mille tedeschi, olandesi, cinesi e americani. E meno male che conosco l’inglese !!!

Si ok ma cosa mangio?

Già mi sembra di avervi parlato delle Pasteis de Nata. Raga ve lo giuro non c’è niente di più buono al modo e le inserisco fra la pizza e la parmigiana di mammà!!! Sono nate nel quartiere Belem ( le chiamano anche pasteis de belem) e li troverete la fabbrica centrale con negozio annesso. Tranquilli non fatevi spaventare dalla fila, potete anche sedervi all’interno (ci sono circa 400 posti). Prezzi modici e 4 pasteis, caffè e cappuccino vi costeranno circa 6€ in due. Devo dirvi che le ho mangiate praticamente ovunque e tutte hanno un sapore ottimo: osate, sicuramente nel vostro quartiere ci saranno mille pasticcerie.

Per il resto se volete gustarvi un pranzo tipico portoghese vi consiglio di scegliere una delle tante osterie nel quartiere Alfama (il mio preferito). Dal baccalà al calamaro ad un buon bicchiere di vino. Zona popolare con prezzi modici (ancora con questo termine? Mi piace assaj).

Cosa vedere a Lisbona

Eccoci qui siamo al pezzo forte.

Lisbona è bellissima e 4-5 giorni sono sufficienti per visitarla.

Ho scritto una lista di 6 cose imperdibili …ma il consiglio migliore che posso darvi è quello di armarvi di pazienza e scarpe comode e visitare ogni singolo quartiere …sebbene abbia salite ripide, sono proprio queste che la rendono unica al mondo!!! I quartieri sono BairroAlto, Alfama, Belem e BaixiaChiado.

Inoltre ci tengo a ricordarvi che Lisbona è collegata benissimo da varie linee della metropolitana, bus, treni urbani e tram.

Monastero dos Jeronimos

Orari: 10.00-17.00

Chiuso lunedì

10€

Una delle attrazioni più belle del mondo. Comprende sia la chiesa (gratis) che il chiostro. Vi consiglio di fare qui un biglietto comulativo sia per questo che per la torre di belem (per risparmiare sia soldi che tempo) ed entrambe sono nello stesso quartiere.

Torre di Belem

Orari: 10.00-17.00

Chiuso lunedì

6€

C’è una fila assurda ma se avete seguito i miei consigli avrete già in mano il biglietto per visitarla (fatto al Monastero dos Jeronimos) e salterete amabilmente la fila. Non fermatevi a vederla dall’esterno mi raccomando!!! Vorrei dedicare mille e mille righe per la torre di Belem, ma credo che le foto parlino da sole.

Convento do Carmo

Orari: 10.00-17.00

Chiuso domenica

3,50€

Ho avuto modo di soggiornare vicino questa meraviglia e addormentarmi guardando le sue arcate completamente “all’aperto” è stato molto suggestivo.

Cattedrale di Lisbona (S. Maria Maggiore)

Orari 9.30-18.00

2,50€ (chiostro)

Non ho ancora visitato Parigi ma dalle foto viste mi ha ricordato molto la bella NotreDame. Qui passa anche il tram 28, quindi occhio! sarà magnifico fare le foto qui!

Tram 28

Questo non è di certo un monumento o una chiesa, ma il suo valore storico è immenso. Questo famosissimo tram giallo risale 1930 e sono il simbolo della capitale portoghese. Percorrono l’intera città, passando per tutti i quartieri!! Insomma avrete una panoramica totale della bella Lisbona.

Consiglio: prendetelo ad uno dei due capolinea (Martim Moniz o Campo Ourique) in modo da potervi sedere!!! Il tram generalmente è strapieno e corre come un matto quindi eviterete di prendere botte.

Miradouro Santa Luzia

Punto panoramico della città è la zona alta del quartiere Alfama. Qui ci sono sempre artisti di strada che accompagneranno il vostro sguardo sulla meravigliosa Lisbona.

Sintra

Una delle cose che amo di più è visitare almeno un paese o città vicino alle capitali dove vado. Madrid – Toledo, Copenhagen – Malmö, Londra – Canterbury …e così via. Quindi ho deciso di abbinare la bella Lisbona a Sintra, una città che dista circa 25km dal centro.

Come già ho detto precedentemente Lisbona é ben collegata con l’entroterra. Basta prendere uno dei treni che partono da Rossio o da Gare De Oriente per raggiungere Sintra. Il biglietto costa 4,50€ (andata e ritorno) e in soli 45minuti arriverete nella città.

Sintra é stata dichiarata patrimonio dell’UNESCO.

CIOÈ. PATRIMONIO DELL’UNESCO.

Questo già vi dovrebbe far incuriosire da morire…e lasciare immaginare quanta meraviglia è nascosta al suo interno.

Secondo me bisognerebbe soggiornarci per almeno 3 giorni, perché le cose da vedere sono parecchie. Ma ci sono dei castelli assurdi che devono essere alla cima delle vostre priorità.

Palacio de Pena

Quinta de Regaleira

Palacio National

Tutti sono facilmente raggiungibili dal bus 434 direttamente fuori la stazione. Quindi che dirvi…godetevi le foto!!!

Non mi resta che chiedervi: non siete innamorati anche voi del Portogallo? Buon soggiorno amici!

One comment Add yours

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.